Ministero dello Sviluppo Economico
Fondo di Garanzia. L'intervento pubblico di garanzia sul credito alle PMI italiane
Informazioni sul gestore del Fondo di Garanzia
 

 

 
 
 

 

 

sei in Home Fondo di Garanzia Presentazione on line delle domande

PRESENTAZIONE ON LINE DELLE DOMANDE

Il modulo di richiesta credenziali va inoltrato esclusivamente via fax al numero 06 47915555.

Modulo di richiesta delle credenziali per l’accesso alla procedura telematica per soggetti richiedenti (fasi di ammissione/gestione e attivazione/liquidazione) soggetti finanziatori (ultimo aggiornamento 12/5/2016) .xls 61Kb

Informativa sul trattamento dei dati personali .pdf 27Kb

Domanda di registrazione alla mailing-list operatori finanza agevolata .pdf 513Kb

Parte VIII delle Disposizioni operative- ABILITAZIONE AL PORTALE FDG .pdf 56.3Kb

ACCEDI ALLA PROCEDURA ON LINE

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DELLE CREDENZIALI

Il modulo di richiesta credenziali deve essere debitamente timbrato e sottoscritto dal legale rappresentante del Soggetto richiedente (o da un suo delegato) e corredato dal documento di identità del dichiarante (nonché, in caso di dichiarazione per delega, del documento di identità del legale rappresentate e copia della delega). Nel caso in cui gli utenti indicati nel modulo non appartengano all'organizzazione aziendale del Soggetto richiedente, deve essere altresì prodotta specifica procura che dia esplicito mandato al /ai soggetto/i indicato/i (o all'organizzazione aziendale di appartenenza degli utenti indicati) ad operare in nome e per conto del Soggetto richiedente stesso.

La richiesta delle credenziali è riservato esclusivamente ai soggetti elencati dalla parte II e III delle vigenti Disposizioni operative (banche, Intermediari vigilati, confidi ecc.). Intermediari vigilati, SFIS, SGR, Società. gestione armonizzate, Confidi , Altri fondi di garanzia non ancora accreditati, insieme alla richiesta di credenziali devono inviare la documentazione prevista per l’accreditamento dai parr. A Parte II o A Parte III delle Disposizioni operative in vigore. Il nuovo Soggetto richiedente si intende accreditato quando riceve le credenziali.

Per ottenere le credenziali occorre indicare: organizzazione (Banca X, Confidi Y ecc), unità produttiva (filiali, aree territoriali, uffici ecc., in base al tipo strutturazione operativa scelta dall'organizzazione), nominativo e riferimenti dell'utente. E’ obbligatorio compilare un modulo per ogni unità produttiva. Ciascuna organizzazione può avere un numero a piacere di "unità produttive".

E' obbligatorio comunicare un indirizzo di posta elettronica certificato dell'unità produttiva. Gli indirizzi di posta dei singoli utenti, ai quali vengono inviate le credenziali di accesso, possono non essere certificati. Gli account possono essere assegnati solo a persone fisiche. E’ obbligatorio indicare se l’unità produttiva oggetto della richiesta è già censita dal Fondo. Si intendono già censite le unità produttiva per le quali sono già state rilasciate le credenziali ad almeno un utente. Le utenze già assegnate non vanno riportate nelle nuove richieste. Si raccomanda di riportare con precisione la stessa denominazione dell'unità produttiva in tutte le richieste.

I soggetti richiedenti possono ottenere due tipi di credenziali in base alla fase del procedimento nell’ambito della quale devono operare:

  • a. ammissione/gestione (presentazione domanda di ammissione, comunicazione delibera, erogazione, tassi, variazioni, accordi transattivi, prolungamento della garanzia, sospensione dei termini, accordi di ristrutturazione, invio documentazione nonché le funzioni di cui al successivo punto b per le sole domande congelate dall’unità produttiva di riferimento);
  • b. attivazione liquidazione (per tutte le operazioni, indipendentemente dall’unità produttiva, comunicazione avvio procedure di recupero, comunicazione di ritorno in bonis, richiesta di attivazione della garanzia, rinuncia attivazione). Le credenziali, sia per la fase di ammissione/gestione sia per quella di attivazione/liquidazione, hanno due tipi di profilo:
    • i) credenziali "master" (“accred senior”), che permettono di operare su qualsiasi funzione con potere dispositivo (invio della la domanda di ammissione o attivazione e tutti i tipi di comunicazione);
    • ii) credenziali "istruttore" (“accred”), che permettono di operare senza potere dispositivo (effettuazione del data entry senza possibilità di invio della domanda di ammissione o attivazione e di alcuni tipi di comunicazioni).

L’indirizzo e-mail dell’utente master deve essere personale. Non sono ammissibili caselle di posta generiche di ufficio che non identifichino il singolo utente.

Non esistono limiti al numero di utenze master e istruttore che possono essere richieste per ciascuna organizzazione e per ciascuna unità produttiva. L'unico vincolo è rappresentato dal fatto che ciascuna unità produttiva deve avere almeno un utente master. Possono richiedere le credenziali, oltre ai soggetti richiedenti, anche i soggetti finanziatori.

I soggetti richiedenti sono coloro che presentano la domanda di intervento del Fondo tramite la procedura on line (banche, intermediari, confidi, altri fondi di garanzia ecc.). I soggetti finanziatori sono le banche e gli intermediari che effettuano l'operazione finanziaria a fronte di una richiesta di controgaranzia al Fondo da parte di confidi o altri fondi di garanzia.

Tutti gli utenti master abilitati per la fase di ammissione/gestione della garanzia diretta ottengono automaticamente sia le credenziali come soggetti richiedenti sia quelle come soggetti finanziatori. Si tratta di due utenze distinte, inviate attraverso due differenti e-mail, e l'operatore può attivarne una sola. L'utente interessato ad acquisire soltanto le credenziali come soggetto finanziatore deve dunque richiedere l'abilitazione come master per la fase di ammissione/gestione della garanzia diretta.

Le utenze finanziatore consentono esclusivamente di visualizzare le operazioni di controgaranzia senza poter effettuare alcuna operazione. Ciascun utente finanziatore può verificare lo stato di tutte le pratiche di controgaranzia dell'organizzazione di appartenenza (banca o intermediario). Nelle credenziali inviate tramite e-mail è indicato la tipologia di password attribuita vale a dire il ruolo di “Richiedente - fase ammissione/gestione”, “Richiedente - fase attivazione/liquidazione” o “Finanziatore”.