Ministero dello Sviluppo Economico
Fondo di Garanzia. L'intervento pubblico di garanzia sul credito alle PMI italiane
Informazioni sul gestore del Fondo di Garanzia
 

 

 
 
 

 

 

News

02/08/2010
I finanziamenti Pon e Poi incrementano le disponibilità del Fondo di Garanzia

Le risorse a disposizione del Fondo di Garanzia sono state incrementate attraverso l'attivazione delle riserve previste dal PON (Programma Operativo Nazionale "Ricerca e competitività 2007/2013") e POI (Programma Operativo Interregionale "Energie Rinnovabili e risparmio energetico 2007/2013") destinate alle PMI con unità operativa localizzata in una delle regioni Convergenza (Sicilia, Calabria, Puglia e Campania). Le disponibilità ammontano a 100 milioni di euro per il PON e a 62 milioni di euro per le 4 sottoriserve POI (una quinta, con una dotazione di 34 milioni di euro, sarà attivata prossimamente).
Le domande possono essere presentate con decorrenza immediata, attraverso un'apposita modulistica. In fase di prima attivazione le domande possono essere trasmesse via fax al numero 06.4791.5005; successivamente anche via web, mediante l'apposita piattaforma.

Per quanto riguarda la Riserva Pon l'investimento da garantire deve essere finalizzato alla ricerca e alla promozione della competitività. Le operazioni di garanzia diretta sono consentite solo a fronte di investimenti realizzati da "pool di imprese" aventi caratteristiche e finalità comuni. Per "pool di imprese" si intende un insieme di imprese appartenenti al medesimo distretto produttivo e/o aderenti al contratto di rete.

La riserva Poi, destinata a Pmi in contabilità ordinaria, è divisa in quattro sottoriserve che corrispondono ad altrettanti ambiti di attività. Le prime tre riguardano la produzione di energia da fonti rinnovabili e in particolare: interventi di attivazione di filiere produttive che integrino obiettivi energetici e obiettivi di salvaguardia dell'ambiente e sviluppo del territorio, interventi a sostegno dello sviluppo dell'imprenditoria collegata alla ricerca e all'applicazione di tecnologie innovative nel settore delle fonti rinnovabili e interventi sperimentali di geotermia ad alta entalpia. La quarta sottoriserva, infine, è destinata agli interventi a sostegno dell'imprenditorialità collegata al risparmio energetico con particolare riferimento alla creazione di imprese e alle reti.